Governo, se nasce non ci appartiene. Non partecipiamo a sua formazione

Governo, se nasce non ci appartiene. Non partecipiamo a sua formazione

Se nasce, quello Lega-M5S, sarà un governo che non ci appartiene. Silvio Berlusconi con lungimiranza ha voluto sbloccare lo stallo politico che stava sfociando in una crisi istituzionale senza precedenti nella storia repubblicana, non causata da Forza Italia e dal centrodestra e che avrebbe provocato danni incalcolabili a tutti. 

Non parteciperemo quindi alla formazione del governo, alla scelta del presidente del Consiglio, dei ministri e dei sottosegretari. In Parlamento, Forza Italia farà opposizione costruttiva, mai preconcetta perché non siamo adusi a porre veti discriminanti sulle persone anche se li abbiamo subiti.  

Svolgeremo il nostro ruolo di controllo e di proposta, votando i provvedimenti che riterremo utili per gli italiani, contrasteremo quelli che giudicheremo sbagliati e non rispondenti alle nostre idee, ai nostri programmi votati dagli elettori di centro destra. Saremo attenti e vigili sull’azione del governo senza fare sconti, a tutela dei bisogni e degli interessi del paese.