Berlusconi, finisce lungo calvario politico e umano

Berlusconi, finisce lungo calvario politico e umano

La notizia del provvedimento del Tribunale di Milano, che riabilita il presidente Silvio Berlusconi, non puo’ che essere accolta con gioia e soddisfazione. Si conclude dopo cinque anni un calvario giudiziario, politico e umano che ha impedito al leader del centrodestra di essere in campo in prima persona.

Quella del 2013 fu una sentenza ingiusta, a cui segui l’ignobile e vergognosa defenestrazione di Berlusconi dal Senato, eseguita con modalita’ uniche e irripetibili, in aperta violazione dei regolamenti e del buonsenso.

Una macchia indelebile che ha condizionato il corso della vita politica e della democrazia italiana, privando il centrodestra e milioni di elettori del loro leader indiscusso.

In questo giorno lieto siamo vicini al presidente Berlusconi e tutti i suoi senatori gli esprimono la loro felicita’ nella certezza che sara’ almeno in parte ripagato da tanta sofferenza e amarezza.