Quanto è mancato Berlusconi all’Italia

Quanto è mancato Berlusconi all’Italia

L’intervista del presidente Berlusconi oggi a Il Giornale conferma quanto sia mancato al Paese uno statista come lui. Dal 2011, quando con un colpo di mano fu estromesso dalla guida del governo, l’Italia ha intrapreso una strada verso il declino.

E l’arrivo al governo del Movimento Cinque Stelle lo dimostra. Con lucidità il presidente Berlusconi ha indicato la via da seguire su tutti i grandi temi oggi all’ordine del giorno: dall’immigrazione al delicato tema dei vitalizi, dal rapporto con l’Ue alle misure economiche necessarie per sostenere famiglie e imprese.

E riguardo il centrodestra, oltre a richiamare la Lega al suo ruolo di alleato, ha ribadito la centralità del progetto politico di Forza Italia sulla spinta del rinnovamento determinato dalla nomina di Antonio Tajani a vicepresidente.

Dalle parole e dal suo impegno riparte, quindi, Forza Italia nella consapevolezza che esiste un’altra Italia rispetto a quella che ogni giorno racconta il governo giallo-verde, un’altra Italia profondamente preoccupata per i clamorosi errori e le contraddizioni di questo governo.

E’ a questa Italia che noi ci rivolgiamo.