Governo, Lega si affranchi da trazione dirigista e ignorante del Movimento 5 Stelle

Governo, Lega si affranchi da trazione dirigista e ignorante del Movimento 5 Stelle

Altro che tutto e subito, questo governo chiacchiera e gioca con gli slogan sulla pelle degli italiani mentre si aprono lacerazioni profonde nel corpo vivo del paese.

Sembra ormai evidente che nella prossima stabilità mancherà all’appello la flat tax che la Lega, insieme a Forza Italia, ha promesso solennemente agli elettori; che non si faranno le grandi opere, sangue e ossigeno per un’Italia che non si rassegni a essere fanalino di coda in Europa e nel mondo.

Quasi certamente aumenterà l’IVA sui beni di consumo per il ceto medio, con inevitabili e drammatiche ripercussioni per famiglie, commercianti e imprenditori. Per non dire delle cosiddette semplificazioni fiscali – di pura facciata e zero sostanza – che con il provvedimento che le contiene, il decreto dignità, hanno in comune la falsità dell’etichetta rispetto al contenuto.

In compenso, a settembre manderemo i nostri figli a scuola senza obbligo di vaccinazione, creando potenziali bombe virali, perdendo i preziosi effetti di decenni di importante ricerca scientifica, mettendo a repentaglio la salute dei più deboli per inseguire lo stregonismo internettaro di quelli che parlano di tutto senza sapere nulla.

Noi continueremo a combattere contro tutto questo in Parlamento e nel Paese, ribadendo le nostre ricette di buon governo dello sviluppo e della crescita, ma non dobbiamo essere soli.

Non basta parlare di immigrazione: la Lega si affranchi dalla trazione dirigista ed ignorante a 5 stelle e mantenga le promesse sui temi che possono fare dell’Italia un Paese più moderno è più prospero. Tutto il resto è inutile chiacchiera.