Governo, Tria rispetta il 3% . Ma altri dicono il contrario

Governo, Tria rispetta il 3% . Ma altri dicono il contrario

Leggi oggi l’intervista al ministro dell’Economia Tria che ribadisce che il 3% del rapporto deficit/pil non sarà sforato e che l’Italia rispetterà tutti gli impegni assunti con la Commissione europea. Poi leggi l’intervista al vice ministro della Lega, Garavaglia che è su posizioni diverse, come d’altronde nei giorni scorsi lo è stato il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Giorgetti: il 3% lo possiamo superare.
Abbiamo rispetto per Tria, per Giorgetti e per Garavaglia ma loro devono averlo con gli italiani, bisogna che si mettano d’accordo.

Le chiacchiere stanno a zero, ma fanno danni generando sfiducia crescente. Ecco perchè riteniamo importante e utile, visti l’andamento dello spread e la non alta fiducia nell’Italia da parte dei mercati, degli investitori e delle agenzie di rating, che la Nota di aggiornamento al Def venga presentata e discussa subito senza attendere il 20 settembre.

Da qui a venti giorni con questa incertezza potrebbe accadere ancora di peggio rispetto a spread e alla tenuta finanziaria del Paese. Non ce lo auguriamo ma questi potrebbero essere i risultati della diversità di opinioni dentro il governo.