Libia, bene l’accordo, ora l’Italia e UE lavorino a stabilizzazione

Libia, bene l’accordo, ora l’Italia e UE lavorino a stabilizzazione

Accogliamo con apprezzamento la notizia dell’accordo intervenuto tra le milizie in lotta a Tripoli e il rappresentante dell’Onu. Ci auguriamo che il cessate il fuoco diventi realtà nelle prossime ore e che sia duraturo. Ora è necessario che anche l’Europa batta un colpo e che il governo italiano si mobiliti in tal senso.

Vediamo cosa ci dirà in proposito il ministro degli Esteri Moavero nella sua preannunciata audizione alle Commissioni di Senato e Camera.

Bisogna in ogni modo impedire un nuovo esodo di migranti e di profughi verso l’Italia e nel contempo arrivare a un equilibrio politico e istituzionale in Libia in attesa che si possa procedere a nuove elezioni e alla formazione di un Parlamento e un Governo unitari