Conte prenda le distanze dalle parole inaudite di Grillo

Conte prenda le distanze dalle parole inaudite di Grillo

Non ha nulla da eccepire il presidente del Consiglio Giuseppe Conte di fronte agli attacchi inauditi di Beppe Grillo contro la Presidenza della Repubblica? Ci aspettiamo che ne prenda le distanze nel rispetto della correttezza istituzionale che è sconosciuta ai Cinquestelle.

Non può certamente bastare la blanda e inutile precisazione di Palazzo Chigi che le riforme non sono previste dal contratto di governo. Noi ribadiamo che vorremmo un presidente della Repubblica eletto dai cittadini con poteri ancora più forti, ma fino a quando non si arriverà ad una profonda modifica della Costituzione rispetteremo l’attuale e i poteri del Capo dello Stato che rappresenta tutti