Di Maio fa becera propaganda sulla pelle dei poveri

Di Maio fa becera propaganda sulla pelle dei poveri

In meno di 24 ore Di Maio ha cambiato già due versioni. Dall’elargizione del reddito di cittadinanza ai soli italiani ora dice che lo darà anche ai ‘lungosoggiornanti che hanno dato un grande contributo al Paese’. Si inventa una categoria al giorno, peraltro non ben precisata e conosciuta, per nascondere la verità.

Di Maio e il governo la smettano di fare becera propaganda sulla pelle dei cittadini, specie dei poveri. Dicano la verità agli italiani dopo averli turlupinati con false e insostenibili promesse. Dai 780 euro da dare a 5 milioni di poveri si è ora arrivati a poche centinaia di migliaia di persone non meglio identificate cui sarà forse data una mancia bassissima (nemmeno cento euro?), che comunque costituirà per le casse dello Stato uno spreco enorme di miliardi che potevano essere utilizzati per aiutare la crescita e realizzare posti di lavoro.

Di Maio dovrà rispondere di queste scelte sciagurate al paese e delle indecenti bugie ai suoi elettori”. Lo dichiara Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato.