Tav, non prevalgano interessi elettorali del M5S

Tav, non prevalgano interessi elettorali del M5S

Comprendiamo e condividiamo la crescente impazienza di Salvini sulla Tav Torino-Lione. Danilo Toninelli non può tenere fino a giugno nei cassetti del ministero delle Infrastrutture l’analisi costi-benefici, commissionata a 6 esperti di cui 5 manifestamente contrari al manufatto.

Deve renderla pubblica subito e il governo deve decidere. Il giochino è ormai troppo scoperto: i 5Stelle non possono dare il via all’opera prima delle Europee per i loro interessi elettorali che considerano più importanti degli interessi generali. La Tav è necessaria e strategica, lo è ancor più ora che l’Italia è in recessione, che la disoccupazione è in picchiata e che senza investimenti importanti finiremo nel burrone.