La guerra dei dazi è uno scontro di civiltà

La guerra dei dazi è uno scontro di civiltà

La guerra dei dazi annunciata da Trump contro Pechino ha rimesso sotto pressione i titoli di stato italiani, con lo spread che è tornato sopra quota 260, a dimostrazione della debolezza dei nostri fondamentali economici. Ma il punto vero è un altro: quello sui dazi è solo l’inizio di una guerra fredda geopolitica tra Occidente e Cina che presto coinvolgerà non solo economia e nuove tecnologie, ma gli stessi valori di democrazia e libertà, tanto che il Dipartimento di Stato ha parlato di “scontro di civiltà”.

Uno scontro che deciderà i rapporti di forza globali e in cui il governo italiano si è già improvvidamente schierato dalla parte della Cina: quella sbagliata.