M5S-Pd pronti all’inciucio massimalista

M5S-Pd pronti all’inciucio massimalista

Prima ancora di sperimentare come andrà l’alleanza di governo, l’ineffabile Franceschini – mosca cocchiera di tutte le giravolte di potere – ha già proposto di estendere alle regionali l’accordo con i Cinque Stelle, seguito a stretto giro di posta da Zingaretti, il segretario dalla schiena dritta che qualche settimana fa rivendicava di aver battuto due volte i grillini e di non volercisi alleare. Visto che fonti del Movimento hanno già fatto sapere che non c’è in ballo alcuna possibile alleanza con il Pd alle regionali, e considerato che questo era accaduto anche per il governo nazionale, il centrodestra deve apprestarsi a presentarsi più unito che mai per sconfiggere la minaccia massimalista che, come la gramigna, sta contagiando tutta la sinistra.