NEET: preoccupanti i nuovi dati diffusi dall’UNICEF

NEET: preoccupanti i nuovi dati diffusi dall’UNICEF

I giovani sono il futuro dell’Italia per questo trovo veramente preoccupanti i dati diffusi dall’UNICEF sui giovani che non non studiano, non lavorano e non seguono alcun percorso di formazione (Neet).

Il record di Neet è un’onta per l’Italia ed è l’ennesimo segnale del fallimento delle politiche pauperiste e assistenziali degli ultimi governi.
L’Italia ha bisogno di favorire la sinergia tra scuola e lavoro, di investire sulla formazione e d’incentivare l’imprenditoria giovanile e il lavoro.

Un problema complesso, in cui divario generazionale e quello Nord-Sud s’intrecciano, che evidentemente non può essere risolto con politiche spot o bonus a pioggia.