Ancora emergenza maltempo in Emilia-Romagna. Serve piano strutturale

Ancora emergenza maltempo in Emilia-Romagna. Serve piano strutturale

Ancora una volta in Emilia Romagna il maltempo si trasforma in emergenza.
L’Idice è esondato, i torrenti sono “sorvegliati speciali”, sono in corso centinaia di evacuazioni, nelle aree montane più di 10mila utenze sono senza luce e gas.

In queste ore il nostro ringraziamento va ai tanti vigili del fuoco, agli operatori della Protezione civile, ai volontari che si stanno prodigando per ripristinare la normalità.
Ma serve un impegno comune delle Istituzioni affinché questi eventi climatici, sempre più frequenti, non si trasformino ogni volta in vere e proprie calamità.
Oggi, nell’immediato, serve una risposta tempestiva, ma occorre sul lungo termine un piano concreto, con finanziamenti certi e costanti, per fronteggiare il dissesto idrogeologico, i danni da piena e l’erosione delle coste.
Su questo continueremo a garantire il nostro impegno, a livello regionale e nazionale, pronti a farci parte attiva e a recepire le istanze dei territori, per assicurare adeguati risarcimenti e investimenti per il futuro.

AMB