Aggressioni medici: urge soluzione, non si può più attendere.

Aggressioni medici

Aggressioni medici: urge soluzione, non si può più attendere.

Quasi 2000 episodi in tre anni. Sono numeri estremamente preoccupanti quelli relativi alle aggressioni di medici, infermieri e operatori sanitari in Emilia-Romagna. Un fenomeno allarmante che non va più sottovalutato, per il quale vanno individuate soluzioni tempestive. Le linee guida devono essere varate in tempi rapidi. È assolutamente necessaria la concertazione con le organizzazioni sindacali e i professionisti del settore.

Su alcuni aspetti, però, non si può negoziare al ribasso. Il presidio delle Forze dell’Ordine va potenziato e garantito H24 nei luoghi dell’emergenza sanitaria. Medici, infermieri, operatori devono poter lavorare in sicurezza, senza l’angoscia di subire un’aggressione a ogni momento di tensione.

Inoltre, è tempo di far approdare alla Camera il DDL specifico già approvato in Senato. Non ci sono più giustificazioni per rimandare.