Coronavirus, subito misure choc per l’economia

Bernini

Coronavirus, subito misure choc per l’economia

L’Italia in questo momento drammatico ha tre priorità inderogabili: mettere in condizione il sistema sanitario nazionale di fronteggiare il virus, le imprese di restare in piedi e i lavoratori di non perdere l’occupazione.
Sull’emergenza sanitaria sono state già assunte decisioni forti, e lo stesso va fatto per quella economica: senza misure choc immediate molto più robuste dei 3,6 miliardi di euro annunciati, si rischia infatti una contrazione del Pil dello 0,5% nel primo semestre 2020. Uno scenario drammatico, e tutto dipende dalla rapidità degli interventi, a partire da uno choc fiscale di grandi proporzioni.

Dobbiamo assolutamente evitare che nei prossimi mesi migliaia di imprese chiudano, assicurando liquidità attraverso il sistema bancario e garantendo gli stipendi attraverso la cassa integrazione in deroga estesa a tutti i settori. Bisogna anche scongiurare l’interruzione delle catene di fornitura che rischiano di paralizzare le aziende.

Forza Italia ha presentato un pacchetto di proposte all’altezza della crisi in atto: ci aspettiamo che i continui appelli del governo all’unità nazionale non si trasformino nella pretesa di non disturbare il manovratore. Sarebbe inaccettabile.

 

Tags: