fbpx

Caso Palamara. Le mie dichiarazioni durante la videoconferenza di Forza Italia.

Bernini su Taverna e Gasparri

Caso Palamara. Le mie dichiarazioni durante la videoconferenza di Forza Italia.

Oggi ho partecipato alla videoconferenza di Forza Italia per presentare le nostre proposte sull’argomento “giustizia”. Ho anche rilasciato diverse dichiarazioni sul “caso Palamara
Questi i passaggi più importanti:

SCOPERCHIATO VASO PANDORA. NOI COLPITI PER 25 ANNI.

“La vicenda Palamara ha scoperchiato il vaso di Pandora e sta portando alla luce una verità che noi di Forza Italia conosciamo da 25 anni: l’uso politico della giustizia ad opera di una parte della magistratura, afflitta e lacerata dal carrierismo e dal correntismo. Sono realtà che il presidente Berlusconi e tutti noi abbiamo subito sulla nostra pelle e che denunciamo da tempo, inascoltati”.

“C’è una parte della magistratura che ha fatto un uso politico della giustizia ed è molto grave perché il magistrato ha il potere di incidere sulla nostra vita, sui nostri diritti, sulle nostre libertà, sul nostro patrimonio. Siamo e saremo sempre per la separazione delle carriere perché è inaccettabile che chi investiga sia lo stesso che poi giudica. La magistratura non è un grande Hotel in cui si entra con un ruolo e se ne esce attraverso porte girevoli con un altro”

LA VICENDA PALAMARA È UN CAVALLO DI TROJAN, ORA STOP ABUSI

“Il caso Palamara è un vero e proprio… cavallo di Trojan. I teorici delle intercettazioni si stanno intercettando tra di loro, dimostrando la degenerazione dell’utilizzo di questo strumento che deve servire solo alle indagini e non diventare un genere letterario”.

IL CASO PALAMARA DIMOSTRA CHE BERLUSCONI È DALLA PARTE GIUSTA DELLA STORIA

“Sull’uso politico della giustizia, Berlusconi ha dimostrato di essere dalla parte giusta della storia, avendo pagato sulla propria pelle un prezzo altissimo. Ci chiediamo, alla luce delle vicende di queste ultime ore, quando la magistratura, Csm in testa, dimostrerà di essere in grado di giudicare se stessa. E’ passato un anno da quando l’ex segretario dell’ANM, Palamara, è sotto i riflettori e ancora non si vedono provvedimenti disciplinari. Quanto ancora dovremo aspettare?”.