fbpx

Crisi di governo? La maggioranza è disconnessa dal Paese

Bernini: reddito di cittadinanza

Crisi di governo? La maggioranza è disconnessa dal Paese

La rottura nella maggioranza è lo sbocco inevitabile di una crisi che viene da lontano. Dal momento stesso in cui il governo Conte bis nacque frettolosamente, solo per evitare che il centrodestra vincesse le elezioni.

Un patto di potere tra progetti politici incompatibili, senza una visione politica comune e senza un’idea di Paese.

Alla fine la realtà, in un momento così drammatico, ha presentato il conto mettendo a nudo l’avventurismo di una coalizione sempre più disconnessa dalle necessità del Paese. Con un premier a sua volta sempre più disconnesso dalla stessa maggioranza.

Un cortocircuito insostenibile mentre c’è bisogno di un governo che faccia ripartire l’Italia. Con un adeguato piano vaccinale e con un Recovery Plan all’altezza dei tempi.
Intanto il premier ora ha il dovere di venire subito in Parlamento per spiegarci se la sua maggioranza esiste ancora o per rendere conto del fallimento di un’esperienza politica al capolinea.