fbpx

Dl Sostegni è il punto di partenza, serve catena di risarcimenti alle imprese

Dl Sostegni è il punto di partenza, serve catena di risarcimenti alle imprese

Dl Sostegni è il punto di partenza, serve catena di risarcimenti alle imprese

Abbiamo apprezzato l’impegno e la competenza con cui il ministro Franco si sta muovendo sul fronte dei risarcimenti dentro il perimetro dei 32 miliardi stabilito dal precedente governo e approvato in dicembre col voto unanime del Parlamento.

Ma per Forza Italia il dl Sostegni rappresenta solo l’inizio di un percorso di misure progressive. Che dovranno garantire una netta e percepibile discontinuità col passato.
Il primo segnale il mondo produttivo lo avrà grazie a un meccanismo di erogazione delle risorse molto più rapido e capillare.

Non basta: noi faremo la nostra parte per migliorare il dl Sostegni in Parlamento, nell’ambito delle disponibilità finanziarie indicate dal governo. Allo stesso tempo, però, abbiamo detto che servirà subito un nuovo forte scostamento di bilancio, di almeno 20 miliardi, cui dovranno seguire altri consistenti sostegni, per garantire alle imprese di non soccombere proprio nell’ultima fase della pandemia, quando grazie ai vaccini si intravede la via d’uscita dalla crisi.

Gli errori e i ritardi del passato sono una zavorra pesantissima, ma questo non deve costituire un alibi.
Quindi per Forza Italia sono necessari anche una moratoria sui mutui e una garanzia pubblica sulle linee di credito. Serve inoltre un patto fiscale che preveda il blocco delle cartelle esattoriali per tutto il 2021, a partire dalla Rottamazione ter.

Questo governo per tanti imprenditori rappresenta l’ultima speranza: è assolutamente vietato tradirla.