Identità e Futuro

Treno della Vergogna

Il treno della vergogna, una macchia indelebile per Bologna

Oggi è la ricorrenza del treno della Vergogna, quel treno che il 18 febbraio del 1947 trasportava da Pola, stipati in un treno merci tra paglia e valigie di cartone, centinaia di profughi dalmati e istriani. Erano italiani che scappavano dalle barbarie comuniste, in cerca di

Bernini_2

Ex ILVA: Governo schizofrenico, ripristino scudo passo indispensabile

Bisogna mettere al più presto fine al balletto sulla pelle dei lavoratori dell’ex Ilva e sul futuro industriale del Paese. Invece la maggioranza resta dilaniata, e mentre il premier annuncia la “battaglia legale del secolo” contro Arcelor Mittal, la Ministra Bellanova avverte che questa vicenda non

Bologna: Riapertura centro di Via Mattei fonte di preoccupazione

Non possiamo non guardare con preoccupazione alla riapertura dell’ex hub di Via Mattei di Bologna, trasformato in un centro di accoglienza per circa 200 migranti. In passato le criticità sono state evidenti: la struttura era perennemente sovraffollata, gli agenti preposti alla vigilanza insufficienti (nei momenti più

Bernini-Berlusconi

Via simbolo Forza Italia? La bufala del secolo

Forza Italia sarà presente col suo simbolo con le sue liste in tutti i prossimi appuntamenti elettorali, a partire dalle regionali in in Emilia-Romagna e in Calabria. La notizia che Berlusconi abbia intenzione di archiviare Forza Italia va dunque considerata come la bufala dell’anno, se non

Bernini_Norcia

Tre anni dal terremoto, ricostruzione lontana.

Norcia, la Valnerina e tutti i comuni colpiti ricordano oggi il devastante terremoto del 30 ottobre 2016. La popolazione stremata da oltre 110mila scosse in tre anni – un massacro emotivo, umano ed esistenziale – ha saputo dare prova in questo periodo terribile di grande forza

BERNINI-Immigrazione

Da Imola il sassolino che anticipa la valanga alle Regionali

Le dimissioni della sindaca grillina di Imola, Manuela Sangiorgi, dopo appena un anno dall’elezione, confermano l’impossibilità dei Cinque Stelle di trasformarsi da movimento di protesta in forza di governo, e non è certo una novità. Quello che interessa di più sono le motivazioni con cui ha

DDL Giovani: per un’Italia dei giovani, per un’Italia del merito

In un mondo complesso come quello che si è aperto col nuovo millennio occorre riflettere, su quale sia il ruolo delle Istituzioni oggi rispetto alle giovani generazioni. In un momento dove è oggettiva la difficoltà per i giovani nell’accedere al mondo del lavoro e nella creazione

NEET: preoccupanti i nuovi dati diffusi dall’UNICEF

I giovani sono il futuro dell'Italia per questo trovo veramente preoccupanti i dati diffusi dall'UNICEF sui giovani che non non studiano, non lavorano e non seguono alcun percorso di formazione (Neet). Il record di Neet è un’onta per l’Italia ed è l’ennesimo segnale del fallimento delle

Governo nuovo, paralisi vecchia

È cambiato il colore del governo, ma la farsa si ripete, visto che Pd e M5S sono già divisi su tutto, non avendo neppure avuto il tempo di scrivere uno straccio di contratto. Mentre il premier canta bandiera rossa alle feste di partito, il decreto

Berlusconi ha indicato la giusta rotta

Il Presidente Berlusconi stamani ha indicato con estrema chiarezza la rotta di Forza Italia e il perimetro delle alleanze: un manifesto del centrodestra liberale pienamente condivisibile e che pone le basi per un rilancio in grande stile del nostro partito. Il sovranismo è una visione

Sui migranti bluff pericoloso, nulla cambierà in Europa

Il governo sui migranti sta bluffando pericolosamente con una propaganda che dà per certa svolta europea sulla redistribuzione. In realtà il via libera dato alla Ocean Viking è il cavallo di Troia per tornare ai tempi dell’invasione, come dimostrano i cento immigrati sbarcati stanotte a

Centrodestra non può essere monolite sovranista

Ora basta polemiche, favoriscono solo le tre sinistre Giorgia Meloni si chiede perché Forza Italia non sarà in piazza lunedì, ma se non ci mettiamo tutti in testa che è un errore madornale aprire nuove polemiche nel centrodestra, ora che si è insediato il governo più