1 Maggio, serve un governo rispettoso dell’esito del voto

La ricorrenza odierna della Festa del Lavoro, cade mentre il Paese è ancora alle prese, dopo il voto del 4 marzo, con uno stallo politico difficile da superare. Dopo questi due mesi in cui non si è riusciti a far decollare neppure un’ipotesi di governo, occorre a nostro parere imprimere una svolta realistica e fattibile alla complessa situazione politica.

Perdurando, come appare anche oggi dalle dichiarazioni di Di Maio e soci, veti e egoismi personali che prescindono dal rispetto della volontà degli elettori, restiamo convinti che bisogna invece partire proprio dal risultato delle politiche che ha assegnato la prima posizione al centrodestra unito. Risultato riconfermato e consolidato dalle elezioni regionali in Molise e Friuli Venezia Giulia, da cui è venuto fuori un segnale inequivocabile. Bisogna, dunque, partire da lì.

Confidiamo nell’esperienza e nel senso dello Stato del Presidente Mattarella che saprà trovare una strada rispettosa del volere popolare. Sono i migliori auspici per festeggiare il Primo Maggio