Dl fisco: Lega e M5s rinviano tutto alle Camere

M5S e Lega provano a nascondere le loro divisioni con un sostanziale rinvio del loro scontro in Parlamento quando il decreto fiscale dovrà essere convertito. Ne vedremo quindi ancora delle belle. Ci sembra comunque molto peggio il fatto che Di Maio, in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri, abbia ribadito la posizione del governo sulla manovra che non verrà modificata.

Questo ci preoccupa e allarma perché è la conferma che chi ci governa non capisce o peggio non vuole capire quanto stia accadendo sui mercati finanziari con l’attacco in atto contro l’Italia. Non basta certamente che Di Maio e Salvini abbiano garantito che l’Italia non uscirà dall’euro e dall’Unione europea.

Come avrebbero potuto dire il contrario?

Aspetteremo lunedì il responso dei mercati finanziari pronti a richiamare Salvini alle sue responsabilità