Dai sovranisti Ue nessun aiutino al governo

Se il governo sovranista spera di ottenere sconti dagli alleati sovranisti in Europa, stamani si sarà finalmente accorto di avere sbagliato i calcoli. Il cancelliere austriaco Kurz, infatti, in un’intervista alla Stampa ha detto molto chiaramente che “ci sono troppo poche sanzioni nell’Ue, ad esempio contro chi sfora le regole del debito o lascia passare i migranti irregolari da uno Stato all’altro”.

Ogni riferimento all’Italia era ovviamente voluto, con l’invito esplicito a non fare la fine della Grecia. Con la guerra dei dazi rilanciata da Trump che sta mettendo in fibrillazione le Borse, il governo avrebbe il dovere di correre ai ripari, mettere da parte gli slogan elettorali e tutelare gli interessi del Paese. Cosa che purtroppo non ha alcuna intenzione di fare.