fbpx

Conte Tag

  • Filtra per:
  • Tutto
  • News
Bernini- chiusura

“Chiusura discoteche, servono misure a sostegno del settore”

La chiusura delle discoteche, peraltro arrivata dopo perenni incertezze, probabilmente servirà ad arginare il contagio tra i giovani, ma colpisce indubbiamente un settore che, anche in Emilia-Romagna, sta ancora pagando a caro prezzo gli effetti della pandemia. La tutela della salute è fondamentale in questa

Basta sprechi, serve liquidità per famiglie e imprese

La mia intervista di oggi sul Corriere della Sera:  Oggi in Senato ci sarà un passaggio cruciale per l’esecutivo, il voto sullo scostamento di bilancio. Quale sarà l’atteggiamento di Forza Italia? Quello di un ascolto operoso. Non bastano indicazioni generiche, vogliamo capire esattamente 25 miliardi di

Bernini ad Agorà

Tutti i miei interventi di questa mattina ad Agorà su Rai 3

Questa mattina sono stata ospite ad Agorà su Rai 3. Questi i passaggi più importanti: PAESI FRUGALI DANNO L’ORTICARIA MA ITALIA FACCIA COMPITI A CASA “Noi siamo riusciti a convincere l’Europa che da soli non si va da nessuna parte, trasformandola da rigorista a solidale. Certo è che l’Italia deve

bernini fmi

Fmi mette sotto accusa governo italiano

Il Fondo monetario internazionale (FMI) ha certificato che le piccole imprese restano l'anello più debole per le conseguenze del Covid e che molte di esse rischiano il fallimento per la difficoltà dell’accesso a prestiti e finanziamenti, aggiungendo che l'Italia potrebbe essere il Paese più colpito

Bernini Conte

Conte in Europa non faccia il piazzista.

“Non c’è un solo atto di governo su cui non si accenda una rissa politica nella maggioranza, si parli di semplificazioni, di rilancio del Paese, di immigrazione, di politica estera o di fondi europei. Il divario di ieri tra i proclami entusiastici del premier e

Bernini-lavoro

Da Conte soliti slogan e niente autocritica

Anche oggi Conte non ha cambiato format: fa sempre precedere le sue informative alle Camere o da un’apparizione televisiva o da un’intervista a un quotidiano, e poi in aula si limita a fare il riassunto interessato delle puntate precedenti: mai un’autocritica, se non nelle parti

Bernini_2

Il governo naviga a vista, urge uscire dall’immobilismo

Raccogliamo e facciamo nostro l’appello che oggi arriva dalle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato dell’Emilia-Romagna e di tutta Italia: la parte produttiva del Paese, quella che genera reddito e lavoro, chiede di ripartire e di uscire dall’immobilismo, nel rispetto ovviamente di tutte le

Bernini

Coronavirus: dopo il vertice Ue, l’Italia resta in mezzo al guado

Dopo il Consiglio europeo l’Italia resta in mezzo a un guado pericoloso. E per il momento ci sono solo due punti fermi: abbiamo urgente bisogno di liquidità, possibilmente a fondo perduto, e non avremo né l’urgenza né il fondo perduto perché il nord Europa ha già

Bernini

Conte subito alle Camere, Parlamento non può restare nel limbo

In attesa di conoscere quali sono i settori produttivi rilevanti che domani potranno proseguire l’attività, oggi va comunque posta una ineludibile questione democratica. Il presidente del consiglio ha il dovere di riferire alle Camere, già questa settimana, per illustrare le direttrici del governo sulla doppia

BERNINI

Da Imola il sassolino che anticipa la valanga alle Regionali

Le dimissioni della sindaca grillina di Imola, Manuela Sangiorgi, dopo appena un anno dall’elezione, confermano l’impossibilità dei Cinque Stelle di trasformarsi da movimento di protesta in forza di governo, e non è certo una novità. Quello che interessa di più sono le motivazioni con cui ha

Terremoto: Conte ascolti i sindaci

La nuova forte scossa che ha colpito stamani le zone terremotate del Centro Italia non ha fortunatamente provocato danni gravi, e le messe in sicurezza hanno retto, compresa quella alla Basilica di San Benedetto di Norcia. Dopo oltre 110mila scosse in tre anni, la popolazione è

Renzi ha già detto a Conte “stai sereno”

Non è ancora suonata la campanella con cui Conte 1 passerà le consegne del governo a Conte 2, che Renzi ne ha già fatta suonare un’altra di lettiana memoria: quella d’allarme che assomiglia molto da vicino a un “Giuseppe stai sereno”. Nell’intervista al Sole 24 Ore,