forza italia Tag

  • Filtra per:
  • Tutto
  • News

Il ministro Tria è garanzia credibilità, basta con le minacce del M5S

Il M5S con le minacce prima esibite e poi ritrattate nei confronti del ministro Tria, come nella peggiore tradizione, rischia non solo di minare ulteriormente la credibilità internazionale dell'Italia ma anche di tagliare il ramo su cui siede con equilibrio sempre più precario. Il vicepremier Di

Il calo della produzione industriale è un dato fortemente allarmante

E' un dato davvero allarmante che non va sottovalutato quello diffuso oggi da Istat sul calo della produzione industriale, il peggiore degli ultimi tre anni. Una frenata brusca e brutta che coinvolge tutti i comparti. Ecco i risultati della decrescita felice del MoVimento 5 Stelle, che

Libia, bene l’accordo, ora l’Italia e UE lavorino a stabilizzazione

Accogliamo con apprezzamento la notizia dell’accordo intervenuto tra le milizie in lotta a Tripoli e il rappresentante dell’Onu. Ci auguriamo che il cessate il fuoco diventi realtà nelle prossime ore e che sia duraturo. Ora è necessario che anche l’Europa batta un colpo e che

Libia, si agisca in fretta, scongiurare migrazione di massa

Il governo italiano faccia immediatamente i dovuti passi in Europa e con la Francia in particolare per ristabilire l’equilibrio politico e istituzionale in Libia minato e a rischio per gli scontri in atto. Intanto, chiediamo che riferisca con urgenza in Parlamento su quanto accade in

Terremoto, oggi ricordiamo Amatrice

Oggi ricorre il secondo anniversario del tragico terremoto che ha sconvolto Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria, una larghissima porzione dell’Italia centrale. Tante vittime, tante famiglie spezzate e tuttora circa 38 mila italiani sono senza casa e senza una prospettiva alla loro esistenza. E’ uno scenario incredibile

Governo, la Lega ha lasciato timone economia a M5S

Nei primi due mesi il governo, al netto delle innumerevoli promesse, ha prodotto solo due decreti, il cosiddetto dignità e il milleproroghe. Niente flat tax, niente riforma della Fornero sulle pensioni, niente reddito di cittadinanza. Il decreto dignità mette a rischio migliaia di occupati, irrigidisce

Rai, coinvolgere opposizioni. Inaccettabile blitz del governo

"No, non è la BBC" ma certamente la tv pubblica non può essere un terreno di conquista della maggioranza. La Rai è la più grande azienda di informazione del Paese e la nomina del presidente deve coinvolgere anche le opposizioni. Inaccettabile blitz del governo.