fbpx

governo draghi Tag

  • Filtra per:
  • Tutto
  • News
anna maria bernini

Con la riforma del catasto un altro colpo al ceto medio

Il mercato immobiliare è in crisi e di conseguenza il valore degli immobili continua a calare. Mettere in campo ora la riforma del catasto, anche se nell'ottica di una più equa imposizione fiscale, significherebbe comunque aumentare la pressione fiscale sui possessori di immobili. Un'autentica stangata per un

Bernini: Green pass, con le logiche talebane non si va da nessuna parte

Green pass: con le logiche talebane non si va da nessuna parte

Con le logiche talebane delle opposte tifoserie, non si va da nessuna parte. Mi riferisco a quei liberali che pretendono la libertà assoluta per chi non si vaccina senza tutelare i diritti degli altri, col rischio di compromettere la libertà collettiva. E a chi vorrebbe trasformare

Giovani Neet: un dramma sociale a lungo dimenticato

Giovani Neet: un dramma sociale a lungo dimenticato

Più di due milioni di giovani non più inseriti in un percorso scolastico o formativo e neppure impegnati in un'attività lavorativa. Più di un milione di Neet nella fascia fra 15 e 24 anni. Dal 2008 c'è stata una crescita costante del tasso di emigrazione giovanile. I

Bernini: Sul tema migranti l'Italia è lasciata sola, va scongiurata l'emergenza

Sul tema migranti l’Italia è lasciata sola, va scongiurata l’emergenza

Mentre la Danimarca chiude le porte a tutti i richiedenti asilo, anche Francia e Germania hanno detto no al meccanismo temporaneo di redistribuzione dei migranti proposto dalla Commissione europea. Il gruppo dei Paesi volenterosi si riduce quindi a Irlanda, Lituania e Lussemburgo che sono disposti ad

Bernini: Basta tira e molla sui licenziamenti, concentriamoci sulle riforme

Basta tira e molla sui licenziamenti, concentriamoci sulle riforme

Ora che anche la Commissione europea ha messo nero su bianco che il divieto generale di licenziamento, impedendo il ritorno alla fisiologia del mercato, non determina un aiuto ma accentua le discriminazioni tra lavoratori, è auspicabile che il tira e molla politico e sindacale sui

Bernini: la nostra riforma fiscale per l'equità e la ripartenza economica

La nostra riforma fiscale per l’equità e la ripartenza economica

I punti cardine della nostra riforma fiscale si basano sui principi storici di Forza Italia. Meno tasse sulle famiglie, sulle imprese e sul lavoro e soprattutto una drastica semplificazione del sistema, indispensabile anche per una lotta più efficace all’evasione. Riteniamo fondamentale l’abolizione dell’Irap e diciamo no all’introduzione

Bernini: l'aumento della tassa sulle successioni colpirebbe solo il ceto medio

L’aumento della tassa sulle successioni colpirebbe solo il ceto medio

L’aumento della tassa sulle successioni per garantire una dote ai diciottenni in nome dell’equità sociale sarebbe invece un nuovo strumento di iniquità. Non potendo incidere sulle quote societarie e sui grandi capitali nascosti all'estero, finirebbe per colpire soprattutto le proprietà immobiliari – già ampiamente tassate -

Bernini: il governo si muove sul tema migranti, ma l'impegno Ue resta insufficiente

Il governo si muove sul tema migranti, ma l’impegno Ue resta insufficiente

Per arrivare a una svolta comunitaria nella gestione dei flussi di migranti, ora si parla di siglare un patto Malta2 per ricollocamenti su base volontaria. Una soluzione temporanea che rischia di rivelarsi del tutto insufficiente in vista del previsto incremento delle partenze nelle prossime settimane. Il

Bernini: 65mila migranti in partenza verso l'Italia: urge aiuto dall'Ue

65mila migranti in partenza verso l’Italia: urge aiuto dall’Ue

Dopo il no di Malta, la Sea Eye 4 si sta dirigendo a Palermo con a bordo oltre 400 migranti soccorsi al largo della Libia. L’Italia li accoglierà, si invocherà ancora una volta l’accordo di Malta. Ma l’esito sarà quello di sempre, in linea col Regolamento

anna maria bernini

È fondamentale riaprire subito centri commerciali e wedding

Già nel prossimo consiglio dei ministri ci aspettiamo che venga consentita la riapertura dei centri commerciali nei fine settimana. Altrimenti si tratterebbe di un accanimento incomprensibile e ingiustificato, visto che i luoghi di contagio sono altri. Ci sono protocolli di sicurezza con cui si riesce a

Bernini: disoccupazione giovanile

Sull’orario del coprifuoco serve una nuova valutazione in tempi stretti

In un governo di coalizione i compromessi sono necessari, ma devono essere basati sul massimo grado di condivisione possibile e soprattutto sul buonsenso. La decisione di mantenere il coprifuoco alle 22, rompendo la leale collaborazione tra Stato e Regioni, ha costituito oggettivamente un passo indietro