fbpx

DDL Zan: la mia verità

DDL Zan: la mia verità

Amici,
qual è il fondamento di una buona legge? La “concordia discors”, l’armonia che nasce da una discordanza di pareri. In questi mesi ho fatto di tutto per trovare una mediazione di buonsenso in Senato e portare a casa una buona legge lavorando su punti giuridicamente insidiosi con 2 emendamenti chiari e che sono il mio manifesto contro l’omofobia, la violenza e per l’inclusività.
 
Le aperture a sinistra sono state di facciata. Nessun suggerimento da me proposto è stato accolto. E oggi ho avuto conferma che a una parte politica interessasse solo coltivare il mostro omofobico, trovare un colpevole.
E questo perché i numeri per approvare la legge senza modifiche qui non ci sono mai stati. A questo serviva la mediazione su cui ho cercato di portare anche il mio gruppo parlamentare. Ma per una certa sinistra è più facile puntare il dito che assumersi le proprie responsabilità.
I numeri impietosi della seduta odierna del Senato certificano che i voti sono mancati dagli scranni di chi ora punta il dito contro la sottoscritta e altri colleghi pronti a dialogare. 

Sia chiaro che nella mia vita (non negli ultimi 6 mesi) a livello personale, professionale e politico mi sono sempre schierata dalla parte dei diritti di libertà. Continuerò a farlo con coerenza. Così come continuerò a promuovere i principi dell’inclusività che ritengo sia importante presidiare nella mia area politica. È la strada più facile o elettoralmente più vantaggiosa? Certo che no, lo so benissimo, ma è la strada giusta.

Ho l’impressione che alcuni non siano interessati a portare avanti con successo battaglie giuste, ma solo ad avere il monopolio della rappresentanza delle stesse.
Non accetterò mai che questioni così importanti appartengano ad una sola parte. Se questo a qualcuno disturba, consiglio di guardarsi dentro e capire cosa sia più importante: la fiera della vanità e dell’autopromozione o fare buone leggi? Per la sottoscritta, la seconda.
 
Questa battuta d’arresto, di cui certo non gioisco, non ridurrà il mio impegno: la mia proposta di legge è pronta e non arretrerò di un millimetro, come non ho mai fatto nella mia vita per le cose in cui credo.